Il caffè perfetto secondo gli studiosi irlandesi: c’è una formula matematica per farlo

caffè

Limerick – Un team dell’Università di Limerick, in Irlanda, è a lavoro per scoprire una formula matematica in grado di creare il tanto agognato “caffè perfetto”. La ricerca, guidata da Kevin M. Moroney e pubblicata su SIAM Journal on Applied Mathematics, parte dal presupposto che l’amata bevanda contiene 1800 prodotti chimici differenti ed il vero segreto per realizzarla al meglio è combinarli tutti nel modo migliore possibile.

In particolare, gli studi si concentrano sul rapporto con l’acqua, su quanto tempo deve filtrare, su come devono essere estratti, tostati e macinati i chicchi. I risultati sono, a prima vista, poco utili nella vita quotidiana: nessuno può controllare tutte queste piccole variabili. Dobbiamo considerare, però, che molte aziende potrebbero usufruirne per creare macchinari migliori e precisi. Un domani tutti potremmo avere macchinette “intelligenti” impostate per creare il caffè perfetto.

A tutto questo va posta una premessa: la concezione di caffè che abbiamo a Napoli e, generalmente, in Italia è ben diversa da quella del resto del mondo. Chiunque abbia provato ad ordinare un caffè all’estero conosce bene il bicchierone pieno d’acqua insaporita che viene servito. La situazione non migliora nemmeno quando si specifica di volere un “espresso”, ritrovandosi spesso un bicchierino pieno di amarezza e nostalgia di Napoli.

Tutto questo per dire che non stupisce uno studio del genere in paesi che non hanno ancora compreso la vera potenzialità del caffè e non comprendono la filosofia che c’è dietro. Per tutti i napoletani il caffè perfetto resterà quello che viene realizzato da sempre con la vecchia moka di casa, secondo regole e gesti che cambiano da famiglia a famiglia.

Potrebbe anche interessarti