Napoli, riapre il Trianon a Forcella: la risposta più forte alla camorra è la cultura

Trianon

Riapre il Trianon. “Dopo anni di battaglie finalmente rinasce il Trianon grazie a un impegno concreto preso e mantenuto dall’attuale maggioranza. Questo teatro – spiega il capogruppo di Campania Libera- Psi- Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli presente stamattina – è la migliore risposta contro la criminalità a Forcella che si è fatta risentire in modo prepotente proprio negli ultimi giorni con un agguato notturno a un diciannovenne. Nessuno ci credeva e invece siamo riusciti a completare i lavori di restauro a tempo di record. Adesso abbiamo intenzione di sanare gli ultimi debiti del Trianon nella prossima finanziaria regionale che sarà approvata entro dicembre“.

Il Presidente De Luca al termine della presentazione si è fermato con Nino D’Angelo e Giovanni Durante padre di Annalisa Durante morta nel 2004 all’età di 14 anni durante uno scontro armato nei vicoli di Forcella che ha messo in piedi una biblioteca di quartiere ,ubicata nei locali di “Piazza Forcella”, che promuove la lettura in sede ed il book-crossing (circolazione gratuita dei libri sul territorio, con il passaggio di mano in mano), come “armi bianche” per diffondere la cultura, educare i giovani e contrastare l’illegalità. La Regione vuole trovare un modo per sostenere questa straordinaria esperienza. 

Intanto il 2 dicembre prossimo il teatro ospiterà lo spettacolo di Nino D’Angelo “Io… senza giacca e cravatta”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più