Studio internazionale: poche noci al giorno prevengono infarto, cancro e diabete

noci

Medicina – Una nuova ricerca portata avanti da medici e scienziati di tutto il mondo ha confermato che pochi grammi di frutta secca con guscio al giorno possono prevenire la maggior parte delle patologie mortali dei nostri tempi. Lo studio completo è stato raccolto da una equipe di epidemiologi ed esperti di salute pubblica dell’Imperial College di Londra e della University of Science and Technology norvegese. La rivista medica online “BMC Medicine” l’ha pubblicato nella sua interezza.

Lo studio, che ha preso in esame 800 mila persone, uomini e donne, ha quindi assodato che una dose quotidiana di  20 grammi di frutta a guscio, in particolare noci, nocciole ed arachidi, si assocerebbe a una riduzione pari al 30% della probabilità di andare incontro nella vita a malattia coronarica, al 15% di ammalarsi di patologia oncologica, al 22% di rischio complessivo di decesso prematuro.

Come spiega Dagfinne Aune, che ha portato avanti la ricerca: “Noci e arachidi sono ricchi di fibre, magnesio e grassi polinsaturi, nutrienti benefici per l’abbattimento del rischio di malattie cardiovascolari e in grado di ridurre i livelli di colesterolo. In particolare le noci e le noci pecan sono anche ricche di antiossidanti, capaci di combattere lo stress ossidativo e, eventualmente, ridurre il rischio di cancro. Anche se la frutta a guscio è molto ricca di grassi, lo è anche di fibre e proteine, e vi è qualche evidenza che suggerisce che potrebbe effettivamente nel tempo abbattere il rischio di obesità“.

Insomma, una notizia ottima che arriva proprio nel periodo in cui le “ciociole”, come vengono chiamate a Napoli, invaderanno le nostre tavole imbandite a festa. Fra un calamaro ed un piatto di linguine, fra gli struffoli e la pastiera non dimenticate di prendere una bella manciata di noci ed assicurarvi un po’ di salute in più.

Qui, conoscendo l’inglese, è possibile consultare la ricerca completa: Nut consumption and risk of cardiovascular disease, total cancer, all-cause and cause-specific mortality: a systematic review and dose-response meta-analysis of prospective studies

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più