Villaricca, ragazzina violentata per 4 giorni: non si avevano sue notizie

violenza su dodicenneUna triste storia che ancora una volta riguarda delle giovani donne che, lasciata la loro terra in cerca di una vita migliore, si ritrovano invece a fare i conti con una realtà spietata. Una ragazzina di 17 anni, albanese, che vive a Villaricca presso alcuni parenti, era scomparsa il 24 dicembre scorso.

I familiari sulle prime pensavano ad un allontanamento volontario, ma non ricevendo sue notizie hanno allertato i carabinieri denunciandone la scomparsa. Dopo le prime indagini, come riferiscono alcuni giornali locali, a familiari ed amici è giunta la notizia che la giovane stesse bene e desiderasse soltanto avere il proprio passaporto, ma i carabinieri insospettiti hanno continuato ad indagare.

Gli agenti hanno così organizzato insieme ai familiari la consegna del passaporto, appostandosi in borghese per cogliere sul fatto le persone che si sarebbero presentate a ritirarlo. All’appuntamento si sono presentate due donne, che hanno poi seguito finché costoro non hanno consegnato il documento a un uomo. A questo punto i carabinieri hanno fermato i 3, e una delle donne ha confessato in lacrime di essere stata costretta a fare da intermediaria.

I militari in borghese, dunque, si sono fatti portare nel luogo dove si trovava la ragazza – un casolare di Castel Vulturno – scoprendo che un suo connazionale di 42 aveva abusato di lei per 4 giorni e aveva intenzione di farla prostituire. L’uomo sarà processato per sequestro, violenza sessuale e induzione alla prostituzione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più