Angela Celentano, il Ministro Orlando: “Indagini riaperte. In Messico fanno sul serio”

Angela CelentanoSono passati quasi 21 anni da quel tragico 10 agosto 1996, quando Angela Celentano, bambina di Vico Equense, sparì sul Monte Faito. Da allora, si è continuato a cercare la ragazza fino a quando, nel 2010, una ragazza messicana di nome Celeste Ruiz si riconobbe in una delle foto di Angela, e chiese di non voler essere più cercata. Del caso ne ha parlato ieri sera, ospite alla trasmissione Chi l’ha visto, il Ministro della difesa Andrea Orlando, il quale annuncia che sono state riaperte le indagini sulla scomparsa di Angela.

Registriamo segnali di ripresa dell’attività investigativa in Messico – spiega Orlando – Le richieste avanzateci recentemente dalle autorità d’oltreoceano ci fanno capire che, finalmente, anche lì si fa sul serio per chiarire la sorte di Angela Celentano“. In particolare, il Ministro fa riferimento ai campioni di Dna dei genitori e della sorella di Angela chiesti dagli inquirenti e investigatori messicani: “E’ un buon segnale, ci fa capire che anche da quelle parti stanno facendo sul serio. E noi, da parte nostra, continueremo a fare qualsiasi cosa per capire se Angela e Celeste sono la stessa persona e come la bambina sia potuta arrivare in un Paese così distante dal nostro”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più