“Mezzogiorno Italia”, il TgR riscopre il Sud: si parte con Scampia e la Salerno-Reggio Calabria

Un viaggio tra le luci e le oscurità del sud Italia non poteva che cominciare lungo l’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Parte oggi da qui, alle 13:25 su Rai Tre, il programma di approfondimento del telegiornale regionale interamente dedicato al meridione del Bel Paese nostrano. “Mezzogiorno Italia” il titolo; i suoi tormenti, i suoi successi, le sconfitte e le rivincite della sua gente, i contrasti e la solidarietà, gli eco-mostri e le sue infinite bellezze architettoniche e paesaggistiche i temi che saranno trattati durante le diverse puntate, tutte in onda al sabato.

L’annuncio della partenza di “Mezzogiorno Italia” giovedì scorso, mediante un’apposita conferenza stampa, durante la quale sono emersi numerosi particolari. Il programma sarà realizzato nel Centro Produzione di Napoli con il supporto di tutte le redazioni regionali e non solo di quelle del sud. Anche perché, oltre a raccontare come è cambiato e come sta cambiando il Mezzogiorno, vi sarà grande spazio pure per tutte quelle persone costrette ad abbandonare la propria terra natia per cercare lavoro al centro e soprattutto al nord Italia.

Non sarà, promettono, un magazine di tipo tradizionale. Nella ricerca di un linguaggio innovativo, particolare attenzione sarà prestata all’impostazione dei servizi, alle tecniche di ripresa e di montaggio, alla post-produzione, alla grafica che accompagnerà e sottolineerà i principali argomenti affrontati. Proprio per rafforzare l’idea del racconto e del viaggio è stata scelta una conduzione fuori dallo studio, in luoghi particolarmente suggestivi ed evocativi, con un linguaggio molto discorsivo ed evocativo.

A partire dai luoghi e dalle storie scelte per la prima puntata di oggi: viaggio “on the road” sulla Salerno Reggio Calabria, quasi una metafora del sud eternamente incompiuto, per poi proporre da Scampia – icona del degrado e dell’arretratezza – una bella storia di riscatto. Il sud fuori dal sud ci porterà a Londra, dove una geniale idea imprenditoriale ha fatto sbarcare la vera pizza napoletana. Mentre da Rende (Cosenza) racconteremo la storia di centinaia di giovani ingegneri calabresi al lavoro in progetti di ricerca internazionale. Infine si parlerà anche del rischio di desertificazione che sta già riguardando il meridione: secondo gli esperti ogni anno è come se scomparisse una città.

Potrebbe anche interessarti