Trenitalia, nuovi abbonamenti Alta Velocità: aumenti del 35%

Trenitalia lancia i nuovi abbonamenti Alta Velocità per i pendolari e aumenta i costi, anche del 35%, su diverse tratte.

I viaggiatori da febbraio 2017 potranno scegliere varie tipologie di abbonamenti in base alle proprie esigenze:

– Abbonamento AV valido tutti i giorni, per tutto il giorno
– Abbonamento AV valido tutti i giorni della settimana per treni in partenza nella fascia oraria 9:00 – 17:00;
– Abbonamento AV valido per viaggi dal lunedì al venerdì in tutte le fasce orarie;
– Abbonamento AV valido per viaggi dal lunedì al venerdì per treni in partenza nella fascia oraria 9:00 – 17:00.

Gli abbonamenti mensili saranno ancora venduti e avranno un valore tra gli 8 e i 14 biglietti di corsa semplice. Dunque in una settimana si possono ammortizzare i costi dei viaggi di un intero mese.

In realtà, però, su molte tratte il costo degli abbonamenti è aumentato e già sono tante le lamentele dei viaggiatori.

Sulla Roma-Napoli, per esempio, si è passati da 356 a 481 euro fino alla domenica e 427 euro fino al venerdì. E così anche sulla Napoli-Salerno (da 170 euro a 230 lun-dom e 204 lun-ven).

Insomma anche la Campania è coinvolta in questi aumenti dei prezzi. Mentre Italo ha eliminato definitivamente gli abbonamenti, Trenitalia ha invece preferito garantire gli abbonamenti, con prezzi più elevati ma diversificando le offerte.

Come ha riferito Barbara Morgante, amministratore delegato di Trenitalia: “Abbiamo mantenuto quanto avevamo anticipato in tutte le sedi confermando gli abbonamenti – ha detto l’ad Barbara Morgante – li abbiamo però differenziati in quattro tipologie anche per venire incontro alle diverse esigenze di quanti li utilizzano e degli altri clienti non abbonati”.

Potrebbe anche interessarti