Campania, De Luca: “Individuati i 25 siti per gli impianti di compostaggio”. Ecco dove

Foto di Francesco Emilio Borrelli

“Sono stati individuati i 25 siti dove saranno realizzati gli impianti di compostaggio nella Regione Campania per il trattamento della frazione umida: dalla prossima settimana iniziamo le riunioni per i bandi di gara con i Comuni che hanno espresso interesse”: è quanto dichiarato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca nel corso di una conferenza stampa, come si legge su Ansa.it.

Una grande vittoria per la Campania e per chi sostiene che qui manca la gestione dei rifiuti. Verranno quindi realizzati degli impianti di compostaggio in 25 comuni che ne avevano fatto richiesta. Come scrive Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, in un post sulla sua pagina facebook“Che le cose siano cambiate in Regione e che ci sia una gestione diversa dei rifiuti è ormai evidente e lo dimostra anche il fatto che siano arrivate 37 richieste da parte di Comuni interessati ed è stata necessaria una selezione per scegliere quelli in cui costruire gli impianti, mentre prima bastava parlare di rifiuti per scatenare proteste”.

Dunque c’è stata una pronta risposta da parte dei comuni su questo tema importante e delicato. Ad oggi in Campania è presente un solo sito di compostaggio a Salerno.

Ormai è da molto tempo che la Campania ha avviato una campagna di potenziamento della raccolta differenziata e del compostaggio con l’eliminazione degli inceneritori.

Questi i 25 siti dove verranno costruiti gli impianti:

Napoli Est, Afragola, Pomigliano d’Arco e Marigliano per Napoli; Cancello Arnone, Lo Uttaro, Casal di Principe e Rocca d’Evandro per Caserta; Baselice per Benevento; per Avellino Conza della Campania e Chianche; per Salerno l’ampliamento dell’impianto che già c’è, Fisciano, San Mango Piemonte, Pontecagnano e Castelnuovo Cilento.

Potrebbe anche interessarti