Pozzuoli. Si illumina il Tempio di Serapide: avrà giochi di luce colorata

Foto di: Filippo Cannata

Il Macellum di Pozzuoli, più conosciuto come Tempio di Serapide, a fine primavera sarà illuminato da un impianto a risparmio energetico. Sarà un’opera innovativa, a cui sta lavorando l’architetto Filippo Cannata, che doterà il sito di un sistema di luci artistiche e basso consumo che renderà ancor più suggestiva la veduta notturna dei resti romani.

L’opera prevede 93 corpi illuminati a sorgenti LED, con due tipologie: una con luci che si modificheranno lentamente, e un’altra con luci che cambieranno colore.

Il Macellum per anni è rimasto quasi completamente al buio, e questo progetto è un modo per riscoprire la sua bellezza e per testare la collaborazione tra il pubblico e il privato, proprio nella valorizzazione dei patrimoni del territorio.

Potrebbe anche interessarti