Terrorismo, armi dall’Italia per l’Isis: fermata una coppia di S.Giorgio a Cremano

ISIS NAPOLISu ordine della Dda di Napoli, il nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Venezia ha dato avvio ad un’operazione che ha portato al fermo di 4 persone nelle province di Napoli, Roma, Salerno e L’Aquila. Si tratta di 3 italiani e un libico (finora non rintracciato), accusati di aver introdotto, tra il 2011 e il 2015, in Paesi d’embargo come Iran e Libia, armi e pezzi di ricambio di elicotteri senza l’autorizzazione ministeriale.

Tra i fermati c’è una coppia di San Giorgio a Cremano, convertita all’Islam e radicalizzata. Secondo le indagini, le armi erano destinate a un gruppo dell’Isis operante in entrambi i Paesi.

Agli atti dell’inchiesta ci sarebbe anche una foto dei due coniugi con l’ex premier iraniano Ahmadinejad.

Potrebbe anche interessarti