Vitulano, il sindaco sbarra la strada per non far passare i migranti: “Sono troppi”

A Vitulano, in provincia di Benevento, la strada che conduce all’agriturismo dove sono ospitati i migranti è nuovamente percorribile. A farlo sapere è il vice sindaco Antonio Iannella del Pd. Pare sia stata raggiunta un’intesa con la Prefettura sul numero di migranti che possono essere ospitati all’interno della struttura, numero che da 34 passa a 12.

Ad impedire il passaggio era la terra posizionata per fare in modo che non fosse possibile l’attraversamento, sia per motivi di sicurezza per i danni dell’alluvione del 2015, sia per il continuo passaggio di mezzi. La terra e le transenne sono ora state rimosse. Paola Galeone, prefetto di Benevento, ha disposto la chiusura della struttura privata che si trova proprio nel comune di Vitulano destinata all’accoglienza degli immigrati. A renderlo noto è il sindaco, Raffaele Scarinzi. Come riportato da ANSA, i migranti andranno in un altro centro di accoglienza presso un Comune della provincia di Benevento del quale però non è stato reso ancora noto il nome.

Il sindaco di Vitulano, dopo le lamentele dei cittadini per il numero di migranti ospitati in paese e per il possibile arrivo di altri immigrati, aveva disposto tramite un’ordinanza la chiusura della strada con della terra per un vero e proprio blocco fisico. I cittadini esasperati dai continui arrivi avevano lamentato la situazione al proprio sindaco. A lamentarsi erano anche gli immigrati ospiti della struttura ritenuta da loro “isolata”.

Trovato l’accordo il sindaco procede con la rimozione della terra e riapre la strada, la Prefettura a sua volta dispone la chiusura dell struttura che ospita i migranti con il trasferimento in un altro comune. Il comune di Vitulano inoltre, oltre ai migranti, ospita già un Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.

Potrebbe anche interessarti