De Magistris: “C’è gente che se puzza ‘e famme, la rivoluzione la facciamo per strada “

De Magistris

Quello di Luigi de Magistris, ospite del congresso di Sinistra Italiana al Palacongressi di Rimini è stato uno degli interventi più apprezzati. I temi affrontati dal sindaco di Napoli sono stati acqua pubblica, spazi sociali recuperati, edilizia popolare e rivoluzione.

Come riporta Repubblica.it, De Magistris si è schierato contro i suoi colleghi sindaci, che usano “i manganelli per gli sgomberi, mentre noi costruiamo delibere per dare riconoscimento giuridico a chi si prende cura di luoghi abbandonati e non per usi privatistici“. Poi  ha detto: “Perchè gli altri sindaci non rispettano il referendum sull’acqua pubblica, com’è possibile che sono rimasto l’unico?“.

E dobbiamo rompere i tabù, – ha continuato il sindaco – quello della proprietà privata, che si tutela se non è in contrasto con l’utilità sociale: non è possibile che nel mondo l’un per cento detiene tutta la ricchezza, e c’è gente che se puzza ‘e famme“.

Dobbiamo essere nuovi e affidabili, perché c’è chi quando gli dai la penna per usare il diritto per fare la rivoluzione si mettono paura. Ma noi non abbiamo paura, la rivoluzione la facciamo per strada e nei luoghi di governo“, conclude.

Potrebbe anche interessarti