Orafa napoletana realizza gioiello per il Tesoro di San Gennaro: è la prima donna

Tesoro di San Gennaro

Una giovane orafa di Napoli disegna un nuovo gioiello per il tesoro di San Gennaro. Sara Lubrano, designer dell’associazione EnterprisinGirls, ha realizzato un bozzetto che sarà candidato alla Eccellentissima Deputazione della Cappella del tesoro di San Gennaro per far parte del tesoro di San Gennaro ed essere visitabile nel museo annesso.

Il gioiello è di 13×10 cm, è fatto a mano con la tecnica della microscultura a cera persa. E’ una mitra con le ampolle che contengono il sangue di San Gennaro, l’uva, le rose, la chiave del tesoro e lo stemma della città di Napoli. E’ impreziosito da coralli, smeraldi e rubini, sopra la classica scritta “jesce e facci grazia”.

L’Eccellentissima Deputazione della Cappella del Tesoro ha accettato di esporre così il primo gioiello realizzato da una donna tra i 21.610 che compongono il tesoro.

Potrebbe anche interessarti