Abete aggredito a Caserta: “Quelli come me non sopportano l’idea che…”

Ieri sera Luca Abete è stato vittima di una violenta aggressione da parte di immigrati africani ma lui scrive un post su facebook contro le forme di razzismo che si stanno scatenando dopo l’episodio.

Ha scritto così sulla sua pagina:

[quote align=”center” color=”#999999″]Vi prego non taggatemi in post dal contenuto RAZZISTA.
Io NON HO MAI GENERALIZZATO quando ad aggredirmi son state persone che abitano le nostre città, non l’ho mai fatto quando si è trattato di poliziotti, rom o persone della protezione civile e NON lo farò adesso che a mandarmi in OSPEDALE sono stati immigrati africani.
Le MELE MARCE sono dappertutto e quelli come me non sopportano ľidea che restino nel cesto!!!
Vi abbraccio! 💚💚💚
Tornerò presto!!! NonCiFermaNessuno[/quote]

L’inviato di Striscia la Notizia invita tutti a non generare e diffondere odio dopo questo episodio, non bisogna generalizzare. E ha pienamente ragione “le mele marce”, come ha scritto lui stesso, sono ovunque.

IL VIDEO INTEGRALE DELL’AGGRESSIONE: CLICCA QUI.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più