Tasse: Ecco perchè il Sud paga più del Nord

Banconote-e-monte_h_partb

Per circa un ventennio il popolo meridionale è stato tacciato di essere lavativo e opportunista, legato a doppio filo agli aiuti statali, agli sgravi e agli ammortizzatori sociali . Un sud che ha sempre pagato meno tasse di un nord, laborioso e dinamico.

Un ventennio duro per i meridionali che hanno dovuto assistere all’entrata in parlamento di partiti politici che hanno costruito intere campagne elettorali sulla parificazione dei tributi, dichiarando a gran voce che il nord non poteva prendersi cura anche di un sud svogliato e menefreghista.

Ma ecco che la Corte dei Conti ribalta le posizioni dei contribuenti acclarando che i meridionali pagano più tasse del nord. Nel Mezzogiorno le imposte locali sono molto più alte delle altre zone dello Stivale: +130% in 20 anni.

LEGGI ANCHE
Fisco, stangata sui cittadini campani: mille euro in più di imposte rispetto al Nord

Secondo l’analisi dei magistrati contabili a penalizzare il Sud, sarebbe stato il federalismo fiscale. Intanto Renzi grida tutto il suo disappunto: «Basta compiti a casa. Non abbiamo rassicurazioni da dare all’Ue sui conti pubblici, l’Italia sa quello che deve fare e lo farà».

Potrebbe anche interessarti