Piazza Plebiscito trasformata: ecco cosa succederà dal prossimo mese

Napoli – Continua il progetto di recupero e valorizzazione degli edifici del complesso monumentale di San Francesco di Paola e dei suoi spazi ipogei, nell’ambito del più ampio disegno di riqualificazione della Piazza del Plebiscito, luogo simbolo della città.

In particolare, dei dodici locali previsti, dieci saranno destinati ad ospitare attività legate alle arti e agli antichi mestieri della città, all’artigianato e all’enogastronomia regionale di eccellenza, secondo modelli sperimentati per le piazze principali delle città italiane. Altri due saranno adibiti all’accesso del pubblico allo spazio sottostante alla Basilica in cui il Comune allestirà mostre, convegni e manifestazioni culturali.

Il progetto prevede quindi di trasformare la storica piazza napoletana in un polo che esalti arti e prodotti tipici, che promuova la nostra cultura e riesca ad aggregare numeri sempre maggiori di turisti e cittadini con attività di ogni tipo.

La Prefettura ha pubblicato un bando per affittare i locali e proporre attività al loro interno. Ovviamente, per ottenere l’affitto è necessario presentare un progetto e spiegare cosa si ha intenzione di portare nella rinata piazza. Per chiunque fosse interessato il bando è scaricabile sul sito della Prefettura ed è valido fino all’11 aprile 2017.

La Curia Arcivescovile, il Provveditorato alle OO.PP, e la Soprintendenza continuano a sorvegliare affinché le nuove attività in arrivo non rischino di compromettere le strutture storiche: abbiamo parlato, ad esempio, della perplessità per l’aggiunta di locali e tavolini o della paura di rendere un monumento della città un mercato caotico. Lo sforzo combinato di varie realtà pubbliche e private mira ad evitare tutti questi disagi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più