Video. Baia, la città sommersa: al via un documentario e 5 nuovi percorsi

La “Pompei sommersa”, così viene definito il Parco Archeologico sommerso di Baia che mercoledì sarà protagonista di un documentario trasmesso in anteprima al Castello di Baia.

“Vicino al golfo di Napoli, sommerso dalle acque, si nasconde uno dei siti archeologici più stupefacenti del mondo: l’antica città romana di Baia. Resort esclusivo per imperatori e aristocratici con ville dagli affreschi sontuosi. Un viaggio nel tempo in un luogo straordinariamente suggestivo”, con queste parole viene introdotto nella locandina l’evento di mercoledì 19 aprile alle ore 11, 30 che consiste nella proiezione di un cortometraggio su Baia, la “Pompei sommersa”.

Il documentario è a cura della Regione Campania, sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L’evento è anche patrocinato da HD History Channel, Film Commission regione Campania, B&B Film e Lion Television. La proiezione è prevista all’interno della sala conferenze del Castello Aragonese di Baia, museo archeologico dei Campi Flegrei.

Dopo l’introduzione di Anna Imponente, direttrice del Polo Museale della Campania nonché direttore ad interim del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, seguiranno poi gli interventi di Raffaele Brunetti, produttore del documentario; di Jan Ronca che riveste il ruolo di direttore della programmazione di History Channel. Concluderà la manifestazione il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca.

Alle ore 12,30 ci sarà invece la proiezione del documentario a cui seguirà una visita guidata sia al Museo Archeologico dei Campi Flegrei nonché alle Terme Romane di Baia.

Regista del cortometraggio è Stuart Elliot, un regista inglese che ha prodotto diversi cortocircuiti e vincitore di molti premi. Affascinato dal sito archeologico di Baia lo ha scelto come protagonista di questo documentario.

Venerdì 28 maggio 2017 verrà inoltre presentato il nuovo itinerario di Baia sommersa con nuovi percorsi inediti, tutti da scoprire. Il sito archeologico sott’acqua, infatti, regala ancora tantissime nuove scoperte come questi che verranno inaugurati per il Maggio dei Monumenti.

Via Piccola, Via Herculanea, Villa con ingresso a protiro, Horrea e Pilae, sono i cinque nuovi percorsi che si aggiungono agli altri cinque realizzati nel 2002.

Come spiega Luciano Muratgia, funzionario responsabile delle Attività in Mare per la Amp di Baia al Mattino: “Le nuove scoperte rientrano nei percorsi di visita guidata tra ambienti di ville marittime con un ampliamento dell’ area”. Nuove pavimentazioni, ampliamento del settore termale e poi un tour tra i colonnati e le antiche botteghe di Baia aspettano i visitatori a maggio.

Il video è di Gaurav Mathur

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=tK_uS12oJjI[/youtube]

Potrebbe anche interessarti