Video. Ecco cosa succederebbe in caso di eruzione a Napoli: un bilancio apocalittico


Parlando di attività vulcaniche e rischio vulcanico in Campania, nell’opinione pubblica il Vesuvio è l’indiziato principale. Ma a 15 km a ovest ci sono i Campi Flegrei, meno appariscenti ma, secondo gli esperti, molto più pericolosi.

Un’enorme caldera con 350mila persone al suo interno. In caso di eruzione, più di 24 km cubici di polveri e gas sarebbero scagliati in aria. Le città sarebbero sepolte da decine di metri di cenere, il bilancio sarebbe apocalittico: morirebbero diversi milioni di persone.

Ma l’eruzione avrebbe conseguenze geografiche molto più ampie, la colonna eruttiva arriverebbe a un’altezza di 30 km, le ceneri fino a Roma. L’Europa orientale e parte dell’Asia sarebbero avvolte da uno strato di cenere e anidride solforosa, con emergenza in tutto il pianeta. La temperatura si abbasserebbe di diversi gradi, con conseguenze atmosferiche per molti anni.

IL VIDEO di National Geographic, caricato da giollibrn

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=fuLG7UE4-zU[/youtube]

 

Potrebbe anche interessarti