Reggia di Carditello: api sentinelle controlleranno l’inquinamento della zona

nido apiNasce l’iniziativa della Coldiretti che intende riqualificare l’area degradata intorno alla Reggia di Carditello, sito borbonico che si trova nel comune di San Tammaro, in provincia di Caserta.

Per monitorare la qualità ambientale della zona intorno al Real Sito di Carditello, è stata installata una centralina di biomonitoraggio con il fine di controllare quotidianamente le condizioni dell’aria, dell’acqua e della vegetazione in un raggio di 3 chilometri intorno alla Reggia.

Saranno utilizzate delle api sentinelle che perlustreranno la zona, invasa da discariche abusive. Saranno come degli indicatori di qualità.
Inoltre, periodicamente, i tecnici del Consorzio Nazionale Produttori Apistici preleveranno campioni di cera, miele ed api, da analizzare in laboratorio, per monitorare la presenza dei metalli pesanti, in particolare di cadmio e piombo che sono inseriti nella lista europea degli inquinanti per i quali è richiesta una priorità di indagine.

L’iniziativa è della Coldiretti che ha firmato un accordo di intesa con la Fondazione Real Sito di Carditello.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più