Cumana, arrivano 12 treni nuovi: l’attesa è durata 30 anni

Lunedì 29 Maggio alle ore 10 alla stazione Eav di Montesanto con il Presidente De Luca presentiamo alla stampa ed al pubblico il primo di 12 nuovi treni che immetteremo in servizio sulle linee flegree nei prossimi mesi.
Erano 30 anni che non arrivava un nuovo treno sulla Cumana!
Noi ci crediamo in una nuova Cumana !

Così recita l’annuncio dell’Eav, giunto attraverso la pagina Facebook ufficiale. Dodici treni che andranno a migliorare un servizio che, peggiore di come è attualmente, non poteva diventare. Tra blocchi, guasti, ritardi e passeggeri costretti a proseguire a piedi sui binari, Cumana e Circumflegrea avevano davvero toccato il fondo e non da poco tempo.

Il nuovo corso della Regione Campania si sta mostrando tuttavia attenta ai trasporti, anche a quelli su rotaie. Dopo i 12 nuovi treni Jazz, per un investimento di 84 milioni di euro, adesso è la volta di altrettanti nuovi convogli che collegheranno il centro storico di Napoli con l’area flegrea, passando per quartieri come Fuorigrotta, Soccavo, Pianura.

Un servizio che diventerà più affidabile, si spera anche più preciso e puntuale, in modo da poter essere in grado di diventare una valida alternativa alle auto che congestionano le arterie cittadine spesso al collasso. Senza dimenticare l’aspetto turistico, poiché un servizio decente e affidabile può essere preso meglio in considerazione da visitatori che vogliano recarsi presso i siti flegrei.

Intanto in occasione di questo fine settimana (26 e 27 maggio), a distanza di 20 anni dall’ultima volta, in via sperimentale i treni della Cumana sono rimasti in servizio fino a mezzanotte. L’EAV non esclude che possa diventare in futuro la normalità, come avviene per la Metropolitana Linea 1 di Napoli che prolunga l’orario di esercizio ogni venerdì e sabato sera.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più