De Magistris a Football Leader: “Una volta ero interista. Il Napoli può vincere lo scudetto”

A Football Leader 2017 è intervenuto anche Luigi de Magistris. Il sindaco dopo aver condannato gli ennesimi cori razzisti contro la città di Napoli, ha affermato come invece i tifosi e la squadra siano degli esempi di lealtà e sportività. Così ha invece risposto a una domanda sulla sua presunta simpatia per l’Inter:

“N’ata vòta cu ‘sta storia? Io ho una particolare simpatia per Zanetti, che oltre a essere stato un grandissimo calciatore è una persona dal volto umano, perbene, che interpreta al meglio l’essere campione dentro e fuori dal campo. La storia del mio tifo per l’Inter è stata da me raccontata quando per la prima volta mi candidai a sindaco.

Fino a 12 o 13 anni sono stato tifoso dell’Inter, mio padre non era tifoso ma tifosissimo dell’Inter di Herrera e i bambini vanno appresso al padre. Poi i bambini diventano adolescenti e divenuto adolescente a Napoli non puoi che essere tifoso del Napoli. Da quell’anno sono sempre stato tifoso del Napoli, accanito molto negli anni dal 1984 al 1990 con l’abbonamento in Curva B.

Ora da sindaco sono sempre lì, allo stadio a fare il tifo, entusiasta del calcio di Sarri e di questa squadra. Se manteniamo questa ossatura, magari con qualche piccolo innesto, io penso che l’anno prossimo il Napoli possa puntare allo scudetto“.

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=hDlTtXIgz8Y&feature=youtu.be[/youtube]

Potrebbe anche interessarti