Il pentito Schiavone rivelò: “Il carcere fu costruito con il calcestruzzo dei Casalesi”

Intervista Carmine SchiavoneNuove dichiarazioni del pentito Carmine Schiavone emergono da un verbale che risalirebbe al 1993 ed ora rese pubbliche: il carcere di Santa Maria di Capua Vetere fu costruito con il cemento dei Casalesi.

Come si legge su Il Mattino, vengono alla luce nuove dichiarazioni, risalenti addirittura al 1993, e rese pubbliche solo ora, relative alla costruzione del carcere di Santa Maria Capua Vetere. Carmine Schiavone, morto due anni fa, fu il primo boss pentito dei Casalesi che rese noto a tutti di quanto stava accadendo nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”.

Lui stesso si era ribellato a questo scempio ambientale e per questo fu tradito e poi arrestato. Divenuto collaboratore di giustizia, iniziò la sua confessione sul traffico e sversamento illecito dei rifiuti. Ma Schiavone rivelò altre informazioni riguardo anche la costruzione del “Francesco Uccella”, il carcere di Santa Maria Capua Vetere, aperto nel 1996 dopo una serie travagliata di bandi, cantieri e lavori che durano più del previsto.

Nacque per accogliere i detenuti del carcere di Poggioreale ormai in sovraffollamento e teatro di una sanguinosa rivolta dopo il terremoto dell’80. Ma poco dopo anche l’ “Uccella” rivelò le stesse problematiche di Poggioreale, tra cui il sovraffollamento.

Il carcere, dalle dichiarazione di Schiavone, sarebbe stato costruito con il calcestruzzo imposto dai Casalesi. Il consorzio “Cedic”, creatura di Antonio Bardellino, forniva il cemento. “Mille lire a metro cubo i soci dovevano darli al clan. Il prezzo lo decidevamo noi per Caserta; altrove l’ultima parola spettava a Carmine Alfieri con un sistema pressoché uguale”, così confessava Schiavone all’inizio degli anni ’90.

I camorristi si erano creati la casa del loro futuro, come se inconsciamente sapessero il loro destino. Chiunque voleva mettere le mani su quel carcere moriva. Così emergono nuovi particolari del periodo più oscuro della camorra.

Potrebbe anche interessarti