Stazione Eav di Quarto, un murales del giornalista-eroe Siani al posto delle minacce

Quarto. Un murales raffigurante Giancarlo Siani, giornalista-eroe ucciso dalla camorra 32 anni fa, al posto delle scritte offensive e delle minacce: la street artist alla stazione Eav di Quarto rende omaggio al giornalismo d’inchiesta e alla verità. L’opera è dello street artist Pako Slate ed è stata completata questa mattina.

“Ringrazio i giovani di Quarto che hanno dato un segnale importante di civiltà alla comunità, tinteggiando ed oscurando, con le loro mani, tutte le scritte offensive verso il Presidente della Regione Vincenzo De Luca ed il sottoscritto. C’è chi crea e chi distrugge ma ora, al posto delle minacce, abbiamo Giancarlo Siani, martire per la libertà. La street art avrà nelle stazioni di Quarto un luogo di accoglienza”, promette Umberto De Gregorio, presidente Eav.

Per i Giovani Democratici di Quarto “da oggi quello che era stato un palcoscenico di inciviltà e di bruttezza, è diventato esempio di arte e di amore del territorio come lo era Giancarlo Siani, martire per la verità, morto per mano della camorra per le sue denunce giornalistiche”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più