Addio a Stefano Rodotà: difensore della Costituzione e amante di Napoli

Si è spento oggi Stefano Rodotà all’età di 84 anni. Giurista e deputato è sempre stato il più grande difensore della Costituzione Italiane e dei suoi principi, tuonando contro leggi e personaggi in procinto di violarla. Nato a Cosenza da una famiglia storica di studiosi ed intellettuali è divenuto presto professore di Diritto e si è avvicinato alla sinistra italiana. Prima della nomina di Sergio Mattarella come Presidente della Repubblica, il nome di Rodotà era fra i più desiderati per la carica.

In una recente intervista su Repubblica parlò dell’amore che lo legava alla nostra città e della stima che provava per lei: Napoli è piena di eccellenze. Se ne dovrebbe parlare di più fuori da Napoli: non possiamo chiuderla nelle difficoltà amministrative, nei problemi noti, perché c’è anche quest’altra. Esistono iniziative di punta nei campi che io frequento, del diritto e delle tecnologie: direi una vera Napoli delle Idee. A parte che è bellissima”

Potrebbe anche interessarti