Festa per Maradona, nodo sicurezza: sarà una Piazza Plebiscito blindatissima

La festa per la cittadinanza onoraria a Maradona, che dovrebbe svolgersi il prossimo 5 luglio, è ancora avvolta da tanti punti interrogativi. Quale sarà il programma? Quale l’apparato di sicurezza? Le risposte sono ancora rimandate, visto che la seduta del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenutasi ieri in Prefettura, non ha sciolto tutte le riserve.

Fino a poche ore fa, infatti, era ancora concreta la possibilità di cancellare l’evento, ora si va verso un sì, ma molto sofferto. Come scrive Il Mattino, quella per la leggenda partenopea potrebbe essere una cerimonia small, con una Piazza Plebiscito blindatissima, visto il recente precedente di Torino, con disordini ed incidenti per l’allarme bomba durante la finale di Champions League.

Da Questura e Prefettura poca flessibilità per la festa, considerata ad alto rischio sicurezza, visto che saranno in 50mila a gremire la piazza. Sarebbe stato meglio, secondo i due Uffici, organizzare la cerimonia in un ambiente chiuso, come lo stadio San Paolo.

Sono in programma altre due riunioni per stabilire il piano di “safety”: agli incontri parteciperanno anche i Vigili del Fuoco. Il dispositivo deciso in questura sarà poi analizzato in una riunione del tavolo in Prefettura.

Potrebbe anche interessarti