Pozzuoli in ansia per Adolfo, cuoco scomparso a Nizza: “Quella strana telefonata…”

Pozzuoli è in ansia per Adolfo Troise, 26enne scomparso ormai da una settimana. Il ragazzo lavorava a Nizza come cuoco e si era trasferito in Costa Azzurra da 3 anni. A lanciare l’allarme è stato il fratello, Genni, in un post che ha fatto il giro dei social.

Come riporta Il Mattino, Genni ha ricevuto una strana telefonata da un numero sconosciuto: “Era la sua voce ma non sono riuscito a capire molto. Ho soltanto intuito che si trovava in un ospedale ma di più non sappiamo. Abbiamo contattato la Farnesina che ha immediatamente allertato il Ministero degli Affari Esteri e il Consolato italiano in Francia. Quindi, sono andato di persona a Nizza e per tre giorni anche attraverso i suoi amici ho iniziato delle mie indagini per cercare di capire dove si trovasse, ma non ci sono riuscito”.

Adolfo potrebbe essere in compagnia del suo cane labrador. Il suo cellulare risulta spento o irraggiungibile e dopo quella telefonata non c’è stato nessun altro contatto.

Se qualcuno dovesse avvistarlo o avere informazioni, contatti suo fratello.

Potrebbe anche interessarti