Ospedale San Leonardo, nuove attrezzature: ha il record regionale di parti naturali

Il presidente Vincenzo De Luca è stato in visita all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, che finalmente dopo anni ha realizzato interventi di ristrutturazione con nuove dotazioni di attrezzature ad alta tecnologia. De Luca, accompagnato dal direttore generale Antonietta Costantini, ha visitato nuove sale del pronto soccorso, la nuova Tac finalmente attiva dopo 4 anni, il nuovo reparto di nefrologia e dialisi.

Taglio del nastro per i nuovi reparti di ostetricia e ginecologia. Insieme ai primari, ai medici e al personale sanitario De Luca si è recato anche al reparto di radiologia e all’Obi (Osservazione breve intensiva). Con il primario di ginecologia ed ostetricia Eulalia Esposito, nel reparto completamente ristrutturato e dotato di tutti i servizi e moderne apparecchiature, è stato fatto il punto sulle attività in corso e sui risultati ottenuto: il reparto ha l’indice regionale più basso di parti cesarei e consente di praticare il parto in acqua e partoanalgesia. Sempre al secondo piano la Neonatologia, da due settimane, è stato arricchito dall’apertura della terapia intensiva neonatale (Tin), l’unica presente nella Asl Napoli 3 Sud.

“Ho voluto ringraziare tutti – ha dichiarato il presidente della Regione  – per lo straordinario lavoro che ha consentito nell’ultimo anno di recuperare ritardi storici e di realizzare qui a Castellammare un presidio pieno di eccellenze e di professionalità, che ora può contare e conterà sempre di più su strutture e attrezzature moderne e di qualità”.

Potrebbe anche interessarti