Cern scopre la particella Xi, la “colla” che tiene unita la materia: inseguita da anni

Scoperta al Cern la particella Xi: inseguita da decenni, potrà aiutare a studiare la ‘colla’ che tiene unita la materia, ossia per capire una delle quattro forze fondamentali della natura: la forza forte. La scoperta, annunciata nella conferenza della Società Europea di Fisica in corso a Venezia e in via di pubblicazione sulla rivista Physical Review Letters, è avvenuta grazie all’acceleratore più grande del mondo, il Large Hadron Collider (Lhc).

La particella appartiene alla stessa famiglia, quella dei barioni, di cui fanno parte protoni e neutroni che costituiscono la materia visibile, e come tutti i barioni è composta da tre quark. Tuttavia nei barioni finora noti si trova al massimo un solo quark pesante, mentre la particella Xi ha due quark pesanti.

In parole povere la Xi potrebbe essere uno dei fattori che porta alla nascita della materia per come la conosciamo: una vera e propria colla che lega gli elementi in tutto l’universo, dagli esseri viventi all’aria, alle galassie. Guardandola più da vicino si può notare come somigli incredibilmente ad un sistema planetario: i tre quark ruotano intorno al nucleo come i nostri pianeti intorno al sole.

La particella Xi promette di essere una chiave senza precedenti per scoprire il comportamento delle forze che agiscono nel mondo dell’infinitamente piccolo. Forse, i segreti dell’Universo non vanno cercati fra le stelle, ma nei minuscoli mattoncini invisibili che lo creano.

Potrebbe anche interessarti