Animali utilizzati come inneschi sul Vesuvio, arriva l’esposto: “Vogliamo che…”

Gatto Morto sul VesuvioLa richiesta è pervenuta ufficialmente alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, presso la quale l’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA) ieri ha presentato un esposto contro i piromani che hanno appiccato gli incendi su diversi fronti del vulcano napoletano, mettendo a repentaglio la vita di alcuni abitanti locali e distruggendo una quantità ancora imprecisata di flora e fauna del Parco Nazionale del Vesuvio.

A farne le spese maggiori – secondo fonti in realtà mai confermate e anzi anche smentite da alcuni organi d’informazione -, in riferimento proprio agli animali, sarebbero stati i gatti, utilizzati come inneschi per estendere l’area interessata dai roghi. “Vogliamo che si faccia chiarezza su questa vicenda – ha affermato a tal proposito il presidente di AIDAA Lorenzo Crocema soprattutto vogliamo che i responsabili degli incendi siano inquisiti non solo per i reati ambientali ed al patrimonio ma anche per uccisione di animali, perchè comunque sia gatti usati o meno queste fiamme hanno distrutto migliaia di ettari di macchia meditteranea ed ucciso migliaia di animali bruciati vivi”.

LEGGI ANCHE
Ercolano. Straordinaria nevicata sul cratere del Vesuvio: turisti a bocca aperta

Potrebbe anche interessarti