Giù da un’amaca, 15enne grave. La madre: “Non è vero. Indagate tra gli amici”

ospdale SantobonoMistero in quel di Caivano, dove un 15enne di origini ucraine ieri è finito in ospedale in gravi condizioni a causa di alcune ferite al capo. Per gli amici sarebbe caduto dall’amaca sulla quale stava riposando, ma questa versione non convince fino in fondo i familiari e soprattutto la madre del giovane – ora in prognosi riservata – che si è rivolta ad un avvocato per far luce sulla vicenda.

Il fatto è avvenuto – spiega il quotidiano Leggo – nelle pomeriggio di ieri a Caivano, lungo Traversa Matteotti, dove cinque ragazzi stavano trascorrendo le ore diurne giocando tra loro, quando ad un certo punto – stando alla versione proprio dei minorenni – l’attuale paziente del Santobono, dove ora è ricoverato senza essere in pericolo di vita, sarebbe cascato dall’amaca sulla quale si trovava e avrebbe riportate ferite alla testa tali da rendere necessario l’arrivo dell’ambulanza e il trasporto in ospedale. Tra l’altro sono stati proprio i 4 compagni del 15enne ucraino ad allertare prontamente i soccorsi.

Secondo la famiglia del ragazzo, tuttavia, la caduta da un’amaca non avrebbe potuto far riportare al ragazzo ferite così gravi come quelle effettivamente presenti sul capo del ricoverato. Per questo motivo la madre dello stesso ha richiesto indagini approfondite sull’accaduto, rivolgendosi all’avvocato Angelo Pisani, il quale ha esposto le perplessità dei familiari: “Non siamo convinti che il ragazzo sia caduto dall’amaca, perché le ferite sembrano troppo gravi e incompatibili con la ricostruzione dei fatti“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più