Positano, finiti i lavori alla villa romana sotto la Chiesa: ancora chiusa per una firma

Chiesa di Santa Maria Assunta-Positano
Chiesa di Santa Maria Assunta-Positano

A Positano, forse non tutti lo sanno, che ad otto metri sotto il livello stradale, c’è una bellissima villa romana del I secolo d.C.   Nel 2003, quando è stata scoperta, sono iniziati i lavori di scavo archeologico per portarla alla luce.

“Il Comune è pronto a fare la propria parte – aggiunge il sindaco – sono pronto a mettere la tassa di soggiorno a Positano, una delle poche località dove non c’è, pur di assicurare fondi per tenere aperta la villa”. Al momento la soprintendente di Salerno, Francesca Casule, fa sapere che la pratica è all’esame degli uffici, ma non ci sono certezze sull’approvazione.

Forse qualche cavillo burocratico blocca l’apertura di quello che resta di una villa, che ha restituito, oltre i bellissimi affreschi, anche brocche, tazze e vasi di bronzo, oggetti che evidentemente il proprietario utilizzava durante i simposi con i suoi ospiti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più