“La crema solare può fare male”: ecco cosa dice la scienza

La crema solare può anche far male? Sì, secondo una ricerca condotta dalla Lomonoscov Moscow State University e pubblicata sulla rivista Chemosphere. Lo studio – dal titolo “Stability and removal of selected avobenzone’s chlorination products” – parla in particolare dell’avobenzone, un composto chimico usato proprio nelle lozioni protettive. Secondo i ricercatori, l’avobenzone diventa tossico quando si combina con cloro e raggi ultravioletti.

Questa sostanza, infatti, di per sé agisce come un filtro UV capace di assorbire i raggi ultravioletti tramutandoli in lunghezze d’onda, prevenendo danni alla pelle. Ma, quando l’avobenzone sulla pelle umida viene a contatto con l’acqua clorata, è in grado di rompersi in acidi aromatici, gli aledeidi, i fenoli e gli acetil benzeni.

Queste sostanze sono considerate estremamente tossiche e fortemente legate ai tumori mortali e all’infertilità. I ricercatori, comunque, non invitano a non usare la protezione solare, ma ad informarsi sui composti chimici che usiamo sul nostro corpo. Se usati nella maniera scorretta, infatti, possono arrecare gravi danni alla nostra salute.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più