Afragola. Rapirono e fecero a pezzi due boss: 2 arresti tra cui un minore

Svolta sul caso di lupara bianca ad Afragola: due arresti per il massacro di due boss. Rapiti, uccisi e torturati Luigi Ferrara, 43 anni, di Casoria e Luigi Rusciano, 53 anni, di Mugnano, boss del contrabbando di sigarette. I cadaveri erano stati tagliati a metà all’altezza del bacino: le sevizie sono state compiute quando i due erano ancora vivi. I pezzi dei corpi sono stati messi in quattro buste di plastica nera e poi sotterrati in una buca a un metro di profondità.

I responsabili di questa barbarie sono stati arrestati questa mattina: due persone sono finite in manette. Uno di loro all’epoca dei fatti era addirittura minorenne. L’operazione è stata disposta dal gip del Tribunale di Napoli e dal Tribunale dei minorenni su richiesta della Dda e della Procura della Repubblica dei minorenni.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più