Ospedale del Mare, 100 interventi per il Robot da Vinci: a Napoli sanità da record

Ospedale del Mare

Il primo intervento è stato eseguito solo il 3 luglio scorso, oggi però, all’Ospedale del Mare di Ponticelli in appena ventisei giorni si è arrivati alla cifra record di 100. Un’operazione peraltro svolta con l’ausilio della chirurgia robotica e celebrata dalla direzione sanitaria del nosocomio e dell’Asl Napoli 1, come un grande segno di rinascita per la bistrattata sanità campana.

Questa mattina, infatti, l’equipe del professor Gennaro Rispoli, con l’assistenza anestesiologica dei dottori P. Zannetti e M. d’Agostino, ha effettuato un intervento alle vie biliari di un paziente di ventidue anni utilizzando la tecnologia del Robot da Vinci. L’operazione è stata svolta infatti con l’ausilio dell’apparecchiatura robotica in dotazione al nosocomio di Ponticelli e con il tutoraggio del direttore della Robotic Academy Intuitive Naples (il professor Guido De Sena) in forza all’A.O.R.N. Cardarelli.

Facile comprendere come questo centesimo intervento rappresenti, pertanto, una tappa significativa nel percorso di start up dell’Ospedale del Mare di Ponticelli. Un punto di partenza e d’avanguardia per il rinnovamento sanitario provinciale e regionale. Il risultato è stato possibile grazie al lavoro di squadra di tante figure professionali: dagli infermieri ai tecnici, sino alla direzione sanitaria e amministrativa sia del presidio che della stessa Asl Napoli 1 Centro. Il clima di entusiasmo, curiosità scientifica e impegno professionale è stato sottolineato dalla presenza del direttore generale Mario Forlenza e dai complimenti del Commissario ad Acta per l’attivazione dell’ospedale Ciro Verdoliva.

Potrebbe anche interessarti