Facebook, ricatti e richieste di riscatto fino a 1500 euro: attenzione a questi profili

Vi sarà capitato almeno una volta da quando siete iscritti a Facebook di ricevere richieste di amicizie da sconosciuti? La polizia postale vuole mettere in guardia gli utenti da Grooming e ricatti a luci rosse con un post sulla pagina “Una vita da social”: “La vittima riceve una richiesta di amicizia da una ragazza giovane e carina (ovviamente il profilo è falso, poiché viene costruito con foto e dati prelevati da altri profili Facebook non protetti); una volta accettata l’amicizia, inizia uno scambio di conversazioni sul Messenger di Facebook, quindi viene richiesto alla vittima il contatto Skype per proseguire più comodamente le conversazioni“.

A questo punto – continua – la vittima viene coinvolta dalla bella sconosciuta in conversazioni sempre più piccanti e spinta a spogliarsi o ad effettuare giochi erotici mentre, a sua insaputa, viene ripresa dai criminali informatici con la propria webcam.Una volta ottenuto il filmato osé, gli estorsori lo mostrano alla vittima, chiedendo un riscatto tra i 500 e i 1.500 euro per non diffonderlo“.

Questi i consigli della Polizia Postale: “Evitate di accettare amicizia da persone che non conoscete. Inserite nelle vostre pagine i dati minimi relativi alla vostra persona (esempio solo giorno/mese di nascita e non l’anno). Proteggete il vostro profilo limitando la visione delle foto, delle amicizie e del diario solo ai vostri amici (aprendolo agli “amici degli amici” facciamo comunque un’ulteriore diffusione dei dati). Evitate di pubblicare le foto dei minori“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più