A Bacoli la spiaggia dello Schiacchetiello: un angolo di paradiso

La-spiaggia-dello-Schiacchetiello“Nu muorzo ‘e paradiso”, qualcuno definisce così l’isola di Punta Pennata a Bacoli, con la spiaggia Schiacchetiello, tra le più tranquille di Napoli.

La zona di Bacoli e di tutti i Campi Flegrei da sempre ha affascinato viaggiatori, imperatori e personaggi illustri dell’antica Roma che vi fondavano ville lussuose e vi si recavano in vacanza. L’isola di Punta Pennata sembra avere origini antichissime: in un antico documento del IV secolo d.C. dell’imperatore Costantino già ricorre questo nome.

L’isolotto si formò in seguito al maremoto del 4 novembre del 1966, che fece scomparire la sabbia che collegava Bacoli a questo lembo di terra ferma. Qui vi troviamo molti ruderi coperti da una fitta vegetazione.

Diversi ritrovamenti archeologici, come pavimenti in cocciopesto e resti di mura in opera reticolata, laterizia e vittata, testimoniano la presenza di un complesso residenziale, noto come Villa Lucullo.

Altri ritengono che l’isolotto fosse la sede del comando delle legioni “praetorium misenate”. Il porto di Miseno era nell’antichità sede della flotta militare.

Punta Pennata 2
Foto di Vincenzo Della Ragione

L’isola di Pennata sembra aver avuto due fasi di vita: una all’inizio del I secolo d.C., l’altra di riutilizzo nel II secolo. Inoltre ha mantenuto una sorta di divisione in due nuclei: una a nord-ovest con ambienti sommersi, simili a Baia, e uno “alle dipendenze” a sud-est. Questo spiegherebbe la presenza sia della villa che del comando delle legioni.

Molto famosi sono i due tunnel chiamati “Grotta del corallo” e “Grotta di Nerone”, che avevano la funzione di far defluire le acque per evitare l’insabbiamento all’epoca del Porto di Miseno.

Nel dicembre del 1921 vennero ritrovati, tra Punta Pennata e l’altura soprastante la spiaggia del Poggio, 22 pezzi e frammenti di sculture, alcuni dei quali possono essere ammirati al Museo Nazionale di Napoli.

Famosa è la spiaggia dello Schiacchetiello: un’insenatura tra gli scogli tufacei raggiungibile facilmente in barca o dalla Piscina Mirabilis. L’acqua è trasparente, pulita e ideale per chi è amante della tranquillità.

Fonti:

www.ulixes.it

www.scubaportal.it

www.napoliinlove.it

iluoghidelcuore.it

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più