Grandi lavori agli Scavi di Pompei: parte il cantiere sulle antiche mura della città sepolta dal Vesuvio

A Pompei parte il cantiere di messa in sicurezza dei fronti di scavo interni alla città antica. Il cantiere – nell’ambito del “Grande Progetto Pompei” – durerà circa due anni e coinvolgerà ben 22 ettari dell’area non scavata. Più di due chilometri di muri antichi saranno oggetto di messa in sicurezza, mentre l’area non scavata alle spalle dei fronti di scavo, nelle Regiones I-III-IV-V-IX, sarà oggetto di intervento di mitigazione del rischio idrogeologico.


“Si tratta del più grande intervento nell’area non scavata di Pompei, dal dopoguerra”, ha dichiarato Massimo Osanna, Direttore Generale del Parco archeologico di Pompei. Nel grafico l’area degli scavi archeologici interessata dai lavori di ristrutturazione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più