Ischia, gli effetti del terremoto: “450 persone hanno perso il lavoro”

Mentre continuano ad impazzare le polemiche sulle cause del terremoto ad Ischia e sul presunto problema dell’abusivismo edilizio, sull’isola si cerca di tornare alla normalità. Il turismo si è ripreso solo in parte, e purtroppo tanti lavoratori stagionali hanno perso il loro lavoro. Come riporta Il Mattino, erano in molti ad operare in aziende colpite direttamente dal terremoto oppure in strutture che hanno visto calare il numero delle prenotazioni. Così, sono in circa 450 ad essere stati tagliati anzitempo senza poter completare il loro percorso lavorativo sull’isola.

La denuncia arriva dalla Uiltucs Campania, Unione Italia Lavoratori Turismo Commercio Servizi: “I lavoratori sono per lo più operanti nelle strutture alberghiere e ricettive dell’Isola Verde che lavoravano in strutture tra Casamicciola e Lacco Ameno ma anche nel resto dell’isola. La Uiltucs chiede un intervento, tra quelli previsti a sostegno dopo il terremoto dei giorni scorsi, anche per i dipendenti del turismo che risultano fondamentali per l’economia dell’Isola”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più