Da area della camorra a scuola dell’infanzia: a Casal di Principe vince la legalità

Un bell’esempio di rinascita è il progetto che vedrà la realizzazione di una scuola d’infanzia nel comune di Casal di Principe in provincia di Caserta, in un’area di oltre 1.700 metri quadri confiscata alla camorra. La scuola sarà corredata di spazi polivalenti per accogliere attività extradidattiche aperte anche alla cittadinanza locale.

E’ stato infatti pubblicato il bando di gara dal valore di oltre 1,1 milioni di euro per la realizzazione dell’edificio scolastico che prevede, oltre alla demolizione di un fabbricato preesistente, la costruzione di tre unità pedagogiche su due livelli con annesse aree interne ed esterne dove saranno realizzati laboratori educativi, locali per la mensa e aree di servizio, nonché servizi igienici e spazi per l’amministrazione.

La struttura sorgerà a poca distanza dalla scuola primaria e dell’Infanzia “Maria SS. Preziosa”. Invitalia è Centrale di Committenza per il Comune di Casal di Principe. Tutta la documentazione di gara è disponibile sulla piattaforma Gare e Appalti di Invitalia dove è possibile consultarla e presentare le offerte online fino al prossimo 13 settembre.

Potrebbe anche interessarti