Andare alle terme gratis: come inviare la domanda

Piscine alle Terme di Agnano.

L’Inps in collaborazione con il Servizio Sanitario Nazionale concede ai lavoratori cure balneo termali gratis, previo accertamento dei requisiti assicurativi, contributivi e sanitari. A riferirlo è lo stesso Istituto.

A queste particolari prestazioni possono accedere i lavoratori dipendenti iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria (A.G.O.) dell’Inps; i lavoratori autonomi che versano il contributo IVS all’Inps; i lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata; i titolari di assegno non definitivo di invalidità; i lavoratori socialmente utili (LSU).

Non possono accedervi i titolari di pensione di anzianità o di trattamento di pensione anticipata; i titolari di assegno definitivo di invalidità o di pensione di inabilità. Può essere amministrativamente ammessa la domanda di cure termali solo in caso di revoca (casi eccezionali) dell’assegno definitivo di invalidità; i dipendenti di imprese e aziende dello Stato, degli Enti pubblici e degli enti locali privatizzati; chi ha già fruito o dovrà fruire, nell’ anno in corso, di prestazioni termali a carico del SSN o di altro Ente; gli assicurati che usufruiscono del Fondo di Solidarietà ex D.M. 375/2003; i dipendenti delle Ferrovie dello Stato; i familiari degli assicurati.

I lavoratori debbono far valere anche i requisiti assicurativi, contributivi e sanitari. Per quelli amministrativi il richiedente deve possedere 5 anni di anzianità assicurativa e 3 anni di contribuzione nei cinque anni precedenti la domanda.

Per quelli sanitari il lavoratore deve attestare, attraverso un certificato medico, le seguenti patologie: forme morbose reumatiche (osteoartrosi ed altre forme degenerative; reumatismi extra articolari) e patologie delle vie respiratorie, bronchiti croniche semplici o accompagnate a componente ostruttiva.

La domanda deve essere presentata dal 1° gennaio al 30 settembre, nell’anno di effettuazione delle cure, all’ufficio Inps di residenza del lavoratore, esclusivamente in modalità telematica, attraverso la sezione dedicata del sito web dell’INPS oppure tramite il contact center chiamando il numero gratuito da rete fissa 803164  o il numero a pagamento da rete mobile 06164164 oppure tramite patronati e intermediari dell’Istituto.

Il certificato medico dovrà essere inoltrato telematicamente dal medico curante dell’assicurato, dipendente o convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale prima dell’inoltro della domanda. Su di esso deve essere indicata la patologia per la quale vengono chieste le cure termali.

La fruizione delle prestazioni balneo-termali da parte degli assicurati dell’Istituto può avvenire soltanto in periodo feriale. L’Istituto può concedere le cure per un solo ciclo annuale ovvero 12 giorni, pari a due settimane di cura, dal lunedì della prima settimana al sabato della seconda.

Il costo delle cure è a carico del Servizio Sanitario Nazionale, mentre quello del soggiorno presso la località termale negli alberghi convenzionati è a carico dell’Inps. Sono, invece, a carico dell’interessato i costi del ticket, nella misura prevista dalla legge; le spese di viaggio di andata e ritorno.

Potrebbe anche interessarti