SOSocial, basta un clic a salvarti la vita: come funziona e come installarla gratis

E’ stata presentata al Comune di Napoli, alla presenza dell’Assessore ai giovani e alle politiche giovanili Alessandra Clemente, SOSocialapplicazione mobile rivolta a coloro che dovessero trovarsi a vivere situazioni di estrema necessità.

Il progetto è stato sviluppato nel 2015 dal giovane stabiese Giuseppe Caruso, laureato cum laude in Comunicazione pubblica, sociale e politica, al fine di offrire un valido strumento atto tutelare la sicurezza personale attraverso la rapida diffusione delle richieste di aiuto in casi di emergenza.

L’idea alla base di questo progetto nasce nel 2009 in seguito al devastante terremoto dell’Aquila. L’uso dell’applicazione può consentire agli utilizzatori di agevolare le operazioni di soccorso mediante la localizzazione e la condivisione automatica della propria posizione geografica. SOSocial, oltre che nelle calamità naturali, è stata pensata per funzionare nelle diverse situazioni di pericolo in cui si presenta la necessità di ricevere soccorso immediato. Può difatti essere utilizzata dalle vittime di un incidente, di un malore, di un sequestro, di un’aggressione.

Il suo funzionamento è molto semplice e intuitivo: attraverso la sola pressione del dito su un apposito tasto gli utenti possono lanciare un messaggio di SOS direttamente dal proprio device, condividendolo in tempo reale sui propri canali sociali, in particolar modo su Facebook e Twitter, e via SMS fino a un massimo di cinque persone.

Prevista, inoltre, la presenza di un allarme sonoro in grado di attirare l’attenzione delle persone presenti in prossimità di colui che chiede di essere assistito.

L’app, disponibile in lingua italiana e inglese, è scaricabile gratuitamente da Google Play per i dispositivi Android.

Pochi giorni prima di presentare le proprie dimissioni, l’Assessore all’innovazione tecnologica Giuseppe Iozzino del Comune di Castellammare di Stabia ha tenuto a esprimere a mezzo mail, unitamente al Sindaco e all’intera Amministrazione, il proprio entusiasmo per l’iniziativa promossa dal proprio concittadino.

Già in passato il Forum dei Giovani aveva conferito al ragazzo la propria menzione d’onore per aver contribuito a migliorare le condizioni di sicurezza dei cittadini e per aver dato lustro alla città nel campo della ricerca e dello sviluppo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Clicca qui per l’App!

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy