L’auto del futuro è “napoletana”: telecamere, sensori e schermi come videogames

Telecamere, sensori per aprire la macchina con un solo tocco e tante altre idee di ultima generazione. Sono questi i progetti che gli studenti delle Università della Campania hanno proposto a Millennials, un Award che ricerca e seleziona idee innovative nel settore automobilistico. Le idee riguardano l’auto del futuro, il tempo trascorso in auto, le attese dei giovani nei confronti dei produttori d’auto ed il rapporto tra musica, social network, digital life e auto.

La premiazione delle idee vincenti si è tenuta a Capua, dove sono arrivate le vetture del futuro: quella smontabile come un Lego, quella con simulatori di guida e con lo schermo come un videogame, capace addirittura di riportare il tasso alcolemico e il battito cardiaco del guidatore, oppure, ancora, l’auto che si muove con la forza del pensiero, grazie ad un aggeggio che collega le aree del cervello a un computer che trasmette gli impulsi alla vettura.

Modelli ideati e realizzati a Pomigliano, considerata un centro di eccellenza in Italia per ideazione e produzione di veicoli, in collaborazione con l’università di Fisciano, dipartimento di Farmacia e con il Politecnico di Napoli.

I vincitori sono stati 12, e a 6 di loro sarà offerto uno stage nelle fabbriche del territorio.

UN VIDEO CON LE 4 IDEE DI UNO DEGLI STUDENTI

Potrebbe anche interessarti