MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Parco acquatico e passeggiata a Napoli est: il progetto di giovani architetti napoletani

Un Polo acquatico e culturale nell’area del depuratore dismesso di San Giovanni a Teduccio. E’ questa l’idea di alcuni giovani architetti, Matteo Puglisi, Nicola Di Costanzo, Marta Zanardi e Simone Venditti, che si sono aggiudicati la sezione dedicata a San Giovanni nel concorso nazionale “Periferie”, bandito a luglio dalla Direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del ministero dei beni culturali e dal Consiglio nazionale degli architetti.

Come riporta La Repubblica, il progetto dei ragazzi, tutti under 35, punta a riqualificare e valorizzare lo spazio pubblico e le potenzialità balneari del quartiere San Giovanni, attraverso un sistema di fitodepurazione dell’acqua e la costruzione di una passeggiata sul lungomare. Il costo dell’operazione si aggirerebbe intorno ai 39 milioni di euro.

Una menzione speciale, invece, per la stessa area, agli architetti campani Luigi Centola, Rosanna Rago, Alfonso Vitolo, Giovanni D’Alterio e Carolina Toto per il “Parco Avventura-Natura-Benessere”: una piccola città fatta di giochi e laboratori per ragazzi dai 4 ai 20 anni, un parco avventuroso con piscine e trampolini, boschi didattici e orti, installazione di vegetazione per la bonifica, tutto raggiungibile attraverso una passeggiata sul mare ripristinata su strutture sopraelevate a basso costo.

Il primo passo del concorso prevede l’attribuzione di un premio di diecimila euro ai primi classificati in graduatoria che regalano il progetto al Comune su cui ricade l’area selezionata. Il Comune a sua volta, si impegna ad affidare al team le fasi di effettiva realizzazione del piano.

Qui potrete scaricare e leggere dettagliatamente i progetti del concorso.

LE FOTO

Potrebbe anche interessarti