Napoli, si riapre la voragine in una via del centro: “Un mese fa i lavori, vergogna”

Un mese fa, in via Crispi (zona Amedeo), quindi nel pieno centro di Napoli, si era aperta una grossa voragine dopo piogge insistenti. A cedere era stata una grande condotta fognaria, un collettore del diametro di circa un metro e venti, che aveva provocato lo smottamento di una parte di strada e di marciapiede.

Un mese dopo, a lavori conclusi ovviamente, si è verificato un altro cedimento. La situazione del manto stradale preoccupa i cittadini e i residenti della zona, che da ieri hanno trovato l’area recintata nello stesso punto.

Come riporta Il Mattino, la situazione desta rabbia e paura: “E’ assurdo, abbiamo problemi di acqua fin dentro alle cantine, è una grande vergogna. Bisogna sistemare i marciapiedi, il fondo stradale e dopo intervenire al largo Mirelli per evitare uno sprofondamento improvviso. Dovrebbe essere rivista tutta la situazione del fondo. Dopo i lavori siamo punto e a capo, ho paura, infatti giro dall’altra parte quando posso, non passo da qui”.

Potrebbe anche interessarti