“L’Albero delle Caldaie”, nella Terra dei Fuochi un albero per ogni climatizzatore

Il Comitato Parchi per Kyoto, una onlus costituita da Federparchi-Europarc Italia, Kyoto Club e Legambiente, ha dato il via ad un progetto importante di forestazione in un’area molto vasta, pari a 14.000 m2, appartenente al Comune di Afragola, in provincia di Napoli.

Il progetto, dal nome “L’Albero delle Caldaie”, prevede la messa a dimora di circa 600 alberi di varie specie: quercia, leccio, cerro e ornello, nel rispetto della biodiversità. L’intento è quello di raggiungere un totale di 1.200 alberi sullʼintera area.

LʼAFI.GE e lʼAFI.PI, sono le promotrici sul territorio dellʼiniziativa ed hanno garantito l’impegno nei confronti dei propri clienti a piantare un albero per ogni impianto di riscaldamento e di climatizzazione installato, oppure per ogni caldaia o pompa di calore montata.

Lʼobiettivo di questo importante progetto è quello di contribuire a compensare parte delle emissioni in atmosfera prodotte dalle realizzazioni stesse. Ogni albero piantato, infatti, assorbe nel suo intero ciclo di vita circa 700 kg di anidride carbonica.

Il Comitato ha ottenuto il patrocinio del Ministero dellʼAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare e
partecipa alla campagna “Plant for the Planet” promossa dallʼUNEP, il Programma delle Nazioni Unite per
lʼAmbiente.

Il progetto, realizzato nella Terra dei Fuochi, assume ovviamente un’importanza ancora maggiore. La speranza è quella di creare un’area verde che possa essere un punto di partenza per un futuro più sostenibile per la città di Afragola e per l’intera area.

Sito ufficiale dell’associazione.

Potrebbe anche interessarti