Bonus bebè anche nel 2018: fino a 160 euro al mese per i figli

Inizialmente non previsto nella legge di bilancio, sembra ormai certo che il Bonus bebè ci sarà anche nel 2018 e sarà rifinanziato per 3 anni. La misura rientra, insieme al bonus asilo nido 2018 e il bonus mamma domani 2018, già presenti da tempo nel decreto definitivo del Senato, in una serie di agevolazioni per le famiglie italiane.

Nello specifico il Bonus bebè, chiamato anche assegno di natalità, è un contributo economico che l’Inps eroga alle famiglie a basso reddito. Si tratta di un’iniziativa per aiutare e incentivare gli italiani a creare una famiglia e cercare anche di sostenerla.

Il Bonus consentirà alle famiglie di avere un sostegno economico al reddito per i figli nuovi nati nel 2018, adottati o in affido. Non dovrebbe essere diverso da quello del 2017 che prevedeva: 80 euro al mese per tre anni, per tutte quelle famiglie che presentano un Isee inferiore a 25mila euro. Per tutte le famiglie che versano in condizioni di povertà (Idee inferiore a 7mila euro annui) si passa invece a 160 euro al mese, cioè 1920 euro annui.

Confermato anche il bonus asilo nido 2018: dal valore di 1000 euro all’anno, destinato all’iscrizione al nido di tutti i bambini nati dal primo gennaio 2016 e fino al compimento dei tre anni di età. Anche questo bonus viene assegnato a prescindere dal reddito, ma viene erogato soltanto se il bambino completa l’anno scolastico. E il bonus da 800 euro, dato prima della nascita del figlio, per coprire le spese della gravidanza (erogato a tutti).

Nel 2017 si presentava la richiesta all’Inps, e dunque si prevede la stessa modalità anche per il 2018. Seguiranno le novità sulle eventuali nuove condizioni del Bonus bebè.

Potrebbe anche interessarti