Per il Sole 24 Ore al Sud si vive male, ma perché al Nord ci sono più suicidi?

Classifica generale qualità della vita

La classifica de “Il Sole 24 Ore” sulla qualità della vita ha scatenato il dibattito soprattutto al Sud, che esce sempre sconfitto e umiliato dalle statistiche. Napoli è quart’ultima, Caserta è ultima, la seconda metà della classifica è popolata da città del Mezzogiorno che puntualmente, purtroppo, perdono il confronto con quelle del Nord.

Ogni anno ribadiamo la nostra opinione sui parametri utilizzati dal quotidiano economico per stilare la classifica, e anche quest’anno non possiamo non notare che i criteri scelti non siano proprio quelli più adatti a fornire un’immagine precisa dell’Italia, in un senso e nell’altro.

Non si può non considerare, ad esempio, che Il Sole 24 Ore non utilizza un parametro fondamentale: cioè quanta gente decide di vivere in un determinato posto. E Napoli è prima con 2.635 persone ogni chilometro quadrato, ma il suo record viene punito e ribaltato finendo all’ultimo posto.

Questo dato, invece, va preso in esame e analizzato in rapporto ad un altro, ossia al numero di suicidi che avvengono nel nostro Paese. Anche in questo l’Italia è divisa in due: al Nord ci si uccide di più (8,3 suicidi ogni 100 mila abitanti), al Sud i livelli sono più contenuti (4,5 ogni 100 mila abitanti).

Nell’ultima indagine pubblicata dall’Istat, che risale al 2010, si ritrova, città per città, quanto appena detto: Lecce registra il valore minimo con 1.1 suicidi ogni 100.000 abitanti, Messina 1.2 seguita, Napoli 1.5. “Arrampicandosi” sull’Italia la situazione si capovolge: a Vercelli 18.4 suicidi ogni 100.000 abitanti, ad Asti 12.7, a Cuneo 12.2, a Sondrio 12, in Valle d’Aosta 11.7, a Belluno 11.7.

A Napoli, al Sud in generale, mancano servizi e molto altro che certamente aiuterebbero a vivere meglio, ma evidentemente anche al Nord ci sono dei problemi. La depressione è confermata dai dati, che aprono un’altra finestra sulla realtà italiana: ma la città felice è quella disabitata?

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più