Prete minacciato da due ragazzi per video hard: la Diocesi lo sospende

E’ stato sospeso il prete di Succivo che ha accusato di estorsione due giovani di 22 e 24 anni. Secondo le ricostruzioni, i due ragazzi avrebbero tentato di estorcere denaro al parroco minacciandolo di diffondere un video hard, in cui comparirebbe il prete mentre compie atti sessuali con i giovani. I presunti estorsori, dopo essere stati denunciati dal parroco, sono stati arrestati.

La Diocesi di Aversa si è regolata di conseguenza, sospendendo il prete: “Le notizie relative alla vicenda della denuncia per tentata estorsione sporta dal parroco di Succivo a carico di due giovani, residenti nello stesso luogo, e della successiva convalida del fermo di questi ultimi, nonché della particolare situazione che avrebbe fornito l’occasione e la motivazione dell’azione estorsiva, trova questa Diocesi profondamente consapevole della gravità dei fatti e vivamente colpita per il disagio che ne consegue nelle persone coinvolte e nell’intero tessuto sociale ed ecclesiale”, spiega una nota.

“Si attende con rispetto che le indagini condotte dalle autorità giudiziarie facciano chiarezza – continua il comunicato – e accertino l’effettiva consistenza dei fatti e delle responsabilità di quanto accaduto. Nel frattempo, e per il tempo che sarà ritenuto necessario, la Diocesi ha disposto di chiedere al sacerdote la sospensione temporanea dal suo ufficio di parroco”.

Potrebbe anche interessarti