Napoli, baretti aperti la Vigilia di Natale. Più pattuglie per la sicurezza

Il Natale si avvicina e come di consueto molte attività resteranno aperte, soprattutto nella Vigilia del Santo Giorno, per allietare con musiche e aperitivi i giovani che accorreranno prima del cenone.

Ovviamente la priorità, quando gli eventi richiamano tante persone, è la sicurezza. Un problema ma al tempo stesso una necessità che a Napoli, dopo i tanti episodi di aggressioni e sparatorie nelle zone della movida, è necessario risolvere e assicurare, in particolare nella zona dei Baretti a San Pasquale, a causa della sparatoria avvenuta poco tempo fa che ha ferito diversi ragazzi.

Per questo motivo il sindaco Luigi de Magistris ieri ha incontrato al Comune i titolari dei baretti e il responsabile della sezione Notte di Confcommercio, Fabrizio Caliendo, oltre al direttore dell’associazione dei commercianti, Pasquale Russo. Si è discusso proprio della questione sicurezza, che d’altronde sta molto a cuore anche ai residenti della zona Via Chiaia, stanchi della pericolosità, soprattutto notturna, di questo bel quartiere a causa di una manciata di facinorosi violenti e aggressivi.

Al termine dell’incontro il Sindaco si è proposto di essere il garante dell’ordine e dell’equilibrio, permettendo ai titolari delle attività commerciale di restare aperti alla vigilia di Natale, assicurando una maggiore consistenza di pattuglie in quelle definite zone a rischio, cioè l’area di Chiaia, Piazza dei Martiri, in piazzetta Rodinò e in via Cavallerizza.

Potrebbe anche interessarti