Mattarella scioglie le Camere: la fine del governo Gentiloni

Roma – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo aver sentito i Presidenti dei due rami del Parlamento, ai sensi dell’articolo 88 della Costituzione, ha firmato il decreto di scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, che è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni. Ad annunciarlo lo stesso Quirinale sui social e sui mezzi di stampa.

Uno scioglimento delle Camere che pone quindi fine alla XVII legislatura, guidata dal premier Gentiloni. Sembrerebbe esser stata annunciata una data per le prossime ed, a questo punto, imminenti elezioni: il 4 marzo gli italiani torneranno alle urne.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più